17.05.2020

L’antenna (per gli esperimenti) è collocata al centro di questi toroidi che simulano un condominio, l’irraggiamento avviene in maniera uniforme per tutti gli animali alloggiati in questi che si potrebbero definire mini appartamenti.

Per questo esperimento sono stati scelti i ratti perché sono uomo equivalenti, tra tutti i mammiferi sono quelli che rispondono agli stimoli in maniera molto simile agli esseri umani

Dalla fase pre-natale fino alla morte sono stati irraggiati 19 ore al giorno con l’intensità di 1,8 ghz, quella del 2g e del 3g. Noi abbiamo scelto questa intensità per simulare la trasmissione delle radiofrequenze delle antenne della telefonia mobile e delle stazioni radio-base.

Dott.sa Belpoggi: “noi abbiamo avuto il risultato contemporaneamente ad uno studio fatto negli Stati Uniti con lo stesso modello sperimentale che però studiava esposizioni molto più simili a quelle del telefonino.”

La dott.sa Belpoggi ha personalmente supervisionato lo studio ed è stata la prima ad accorgersi di una corrispondenza tra i tumori rilevati dal suo istituto e quelli analizzati dalla ricerca del National Toxicology Program Americano.

Sorprendente sono apparsi tumori rarissimi nel cuore. In particolare a mutare sono le cellule di Suan.

Dott.sa Belpoggi: “la mia collega mi porta questi preparati, iniziamo a leggerli: uno schwannoma su 100 animali circa, maschi, dopo una 20ina di casi un altro schwannoma del cuore

Questo è solo un estratto del video completo, clicca qui sotto per vederlo tutto!